+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Bollito misto alla piemontese

  1. #1
    Member
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Bassa Val di Susa (TO)
    Messaggi
    419

    Bollito misto alla piemontese

    1 pezzo di scaramella di vitello (almeno 6-7 etti)
    1 pezzo di collo (il tenerone)
    1 pezzo di muscolo della vena
    1 pezzo di testina
    1 pezzo di coda
    1 gallina
    1 cotechino da cuocere
    2 porri grossi
    1 carota
    1 cipolla
    2 gambi di sedano
    2 - 3 rametti di rosmarino
    2 – 3 rametti di timo
    1 rametto di alloro
    2 - 3 foglie di salvia
    3-4 chiodi di garofano
    olio extravergine di oliva
    sale grosso



    Mettere sul fuoco un grande pentolone con tre quarti di acqua, unire un mazzetto ben legato con le erbe aromatiche (rosmarino, timo, alloro, salvia) e una manciata di sale grosso.
    Pelare la cipolla e poi steccarla con i chiodi di garofano, metterla nell’acqua, aggiungendo anche i gambi di sedano, i porri, la carota.
    Pulire e lavare la gallina, avendo cura di ripiegare le zampe e avvolgerla bene con lo spago per evitare che si sfasci in cottura.
    Preparare i vari pezzi di carne in attesa che l’acqua raggiunga il bollore
    In una pentola a parte mettere a cuocere il cotechino, immergendolo nell’acqua fredda.
    Quando l’acqua del pentolone con i gusti arriverà a bollire, immergere uno per uno i vari pezzi di carne e in ultimo (non prima di tre quarti d’ora) la gallina.
    Sorvegliare la cottura e quando tutte le carni saranno cotte e morbide alla forchetta, sgocciolarle e metterle su un grande tagliere provvisto di gocciolatoio. Aggiungere in ultimo il cotechino spellato.
    Il bollito andrà in tavola così, per essere tagliato e servito sul momento, con l’offerta dei vari tagli a richiesta dei commensali.


    A parte si serviranno i tradizionali bagnetti piemontesi che da sempre accompagnano e insaporiscono il gran bollito.

    Per fare il bagnèt vert:

    Dissalare, disliscare e pulire 2 etti di acciughe sotto sale, quindi lavarle in una bacinella con acqua e aceto e asciugarle bene, una per una
    Pulire un mazzo di prezzemolo, eliminare i gambi e tenere solo le foglioline più tenere. Lavarle bene e asciugarle delicatamente in un panno
    Sbucciare uno spicchio d’aglio
    Fare un trito finissimo con l’aglio, il prezzemolo e le acciughe, poi mettere il tutto in una ciotola
    Aggiungere a poco a poco l’olio extravergine di oliva, girando con la forchetta fino a ottenere una specie di crema


    Per fare il bagnèt ross:

    Fare un trito finissimo con due pomodori maturi, una carota, una piccola cipolla, uno spicchio d’aglio. Far cuocere lentamente, per almeno un’ora, la salsina, rimestandola sovente affinché non attacchi sul fondo. A metà cottura aggiungere un pezzetto di peperoncino piccante, 2 cucchiaini di zucchero, un cucchiaio di aceto di vino rosso e un bicchierino di olio d’oliva. Regolare di sale

    Non giudicare colui che passa se prima non hai camminato nelle sue scarpe.
    ELI

    http://i52.tinypic.com/33w9p2p.gif

  2. #2
    Ciao
    Grazie per la tua ricetta

+ Rispondi alla Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato