400 g di fontina valdostana
-250 g di latte intero
4 tuorli d'uovo
30 g di burro
pepe bianco

Affettare sottilmente la fontina e metterla a bagno per almeno 4 ore nel latte.
Trasferire in una pentola col fondo spesso, aggiungere il burro e, a fuoco basso, mescolare in continuazione con una frusta metallica finché il formaggio non è completamente fuso.
Aggiungere i tuorli d'uovo e continuare a cuocere mescolando finché il composto non inizia ad addensare, quindi spegnere e versare nell'apposito contenitore con fornelletto, in alternativa versare in un tegame di coccio precedentemente riscaldato in forno, in modo tale che mantenga la temperatura.
La fonduta si mangia con la polenta o con il pane abbrustolito, oppure si può versare sopra delle verdure bollite.

Un'altra alternativa di cottura, per evitare che la fonduta si "attacchi" al tegame, è quella di cuocerla a bagnomaria.