In estate alterno la sangria con questo vino alla pesca.
E' buonissimo per il suo gusto fruttato e va servito rigorosamente freddo.

Vino alla pesca

100 g di foglie verdi di pesco non trattate
300 g zucchero
1 litro di vino nero (io uso il barbera o il sangiovese che facciamo noi)

Mettere le foglie ben pulite in una albanella da un litro, aggiungervi lo zucchero e riempire di vino.
Chiudere il barattolo e lasciar macerare per un mese in luogo a temperatura ambiente (non in cantina o al fresco), poi filtrare e imbottigliare.
Il liquore pu˛ essere bevuto subtio dopo il filtraggio.
Ottimo d'estate dopo pranzo, dopo averlo conservato in frigo, perchŔ Ŕ un coadiuvante della digestione.